recensione sid meier's civilization revolution

Sid Meier’s Civilization Revolution

Sid Meier’s Civilization Revolution è uno di quei titoli gestionali che stimolano il ragionamento e la logica, che arriva direttamente dal Pc, come quasi tutti i videogiochi di questo genere, modificato ed adattato per le console. La grafica del gioco è caratterizzata da uno stile volutamente vicino alla parodia, sia per i personaggi che per i modelli dei soldati, che sono però sottolineati da colori scialbi e sbiatiti, al pari dei paesaggi che molto spesso vengono oscurati dai vari menù che si aprono per avvisarti di ogni cambiamento o proposta di qualche tuo cittadino, menù che ti servono per prendere decisioni importanti e quindi strapieni di comandi.

Sid Meier’s Civilization Revolution fà ben poca attenzione al realismo storico, garantendoti però un’ampia gamma di popoli da scegliere come per esempio gli Spagnoli, gli Antichi Romani, gli Aztechi e molti altri ancora. Le meccaniche di gioco e i controlli necessari per farti salire di livello e quindi arrivare alla vittoria, sono molto semplici e come in Age of Empire N° o altri giochi di strategia, devi preoccuparti di raccogliere e gestire tutte quelle risorse primarie come il legno, il cibo e l’oro, ma anche dell’evoluzione del processo scientifico e culturale del tuo popolo, come pure il potenziamento delle armate, che ti permette di non arrivare impreparato al cospetto del tuo avversario.

Sempre per l’evoluzione del tuo popolo, hai a disposizione le “Reliquie” che però devi trovare, le quali ti permettono di fare un’improvvisa accelerazione nello sviluppo di nuove tecnologie. Non scervellarti per ritrovare queste reliquie, perchè perderesti solamente tempo preziose, visto che appaiono casualmente sulla mappa, e una volta apparse e fatte tue, aggiungono un mucchio di conoscenza alla tua civiltà, quindi maggiori sono le reliquie che trovi in giro, maggiori sono di conseguenza i progressi che ottieni, e una volta scoperte, entrano a far parte degli extra sbloccati e puoi osservarle meglio dall’apposita galleria.

Uno degli elementi più divertenti di Sid Meier’s Civilization Revolution è rappresentato dai frequenti interventi dei personaggi non giocabili, che praticamente non puoi controllare tu stesso, come per esempio i tuoi consiglieri e alcuni tuoi rivali. Di consiglieri ne hai uno per ogni tipologia di costruzioni e di unità militari che puoi creare, e si spintoneranno di continuo pur di essere i primi ad esporti le loro idee per migliorare la gestione dei territori, mentre i leader dei nemici possono variare a seconda del tipo di mappa e di scenario prescelto e passano la maggior parte del loro tempo a proporti armistizi, tregue o nuovi patti commerciali, spesso arrivando a minacciariti! Insomma, nonostante la semplicità di Sid Meier’s Civilization Revolution, questo gioco è capace di trasmettere sempre un certo fascino!

Pubblicazione: 2K Games
Sviluppo: Firaxis
Piattaforma: Ps3, Xbox 360, Nintendo Ds
Modalità di Gioco: Giocatore singolo e Online
Uscita: 8 Luglio 2008
Genere: Strategia