recensione NBA Ballers: Chosen One

NBA Ballers: Chosen One

NBA Ballers – Chosen One, non è il solito gioco di pallacanestro ambientato nei comuni palazzetti dello sport, dalle normali modalità di gioco e dai normali ruoli classici.

In NBA Ballers Chosen One le modalità di gioco, sono veloci scambi uno a uno e due a due, hai la possibilità di sciegliere tra 65 giocatori disponibili, riprodotti fino al più piccolo dettaglio e inoltre puoi sempre personalizzare il tuo personaggio grazie all’editor e farlo crescere di livello agonistico e classe giocando le varie partite, che come ho già detto all’inizio, non si svolgeranno nei soliti palazzetti, ma bensì in campetti organizzati in qualche discoteca, hangar o posti simili per ricreare un pò di atmosfera “da strada” nel gioco.

I dettagli grafici dei giocatori e degli scenari di NBA Ballers Chosen One sono altissimi, e la presenza di pochi atleti durante le partite, rende molto più fluido il gioco e quindi più bello da vedere.

NBA Ballers Chosen One però, più che un gioco sportivo, viene definito come un mix tra un picchiduro ed uno sportivo, appunto per la possibilità di scontri, spintoni e pallonate su varie parti del corpo, come potrebbe verramente succedere nella realtà.

Se per esempio sei a metà campo, ma ti ritrovi un’avversario posto davanti a sbarrarti la strada, puoi benissimo spintonarlo o tirargli la palla in faccia per liberarti la strada e andare a canestro. E’ stato anche aggiunto in NBA Ballers Chosen One, lo “slow motion” o tempo rallentato, che ti permette, tenendo premuto L2 + Quadrato, di rallentare il tempo e seguire le indicazioni dei tasti da premere per realizzare le super-mosse, naturalmente hai un tempo limitato e devi essere più veloce del tuo avversario, altrimenti ti stopperà la palla e potrà andare al tuo canestro!

Produzione: Midway Games
Sviluppo: Midway Amusement Games
Piattaforma: Playstation 3, Xbox 360
N° Giocatori: 1-4
Genere: Sport