recensione La Leggenda di Beowulf

La Leggenda di Beowulf

Mi dispiace ma il gioco “La Leggenda di Beowulf” è più che deludente, cominciando dal fatto che non è per nulla collegato al film, e la trama del gioco si basa esclusivamente sul dominio di Beowulf come Re, scentrando totalmente la storia.

Il generale La Leggenda di Beowulf non soddisfa affatto ciò che un giocatore desidera veramente da un gioco d’azione, proponendo una campagna principale relativamente breve, e anche se la grafica è discretamente buona, con qualche valido effetto grafico, ci sono alcuni errori che ti lasciano veramente perplesso.

I programmatori per esempio, si sono concentrati molto sul fatto di poter esplorare a pieno gli scenari, peccato che invece in alcuni punti non sia proprio comprensibile la direzione da sciegliere, ed in alcuni luoghi, una volta entrati, non vi sia la possiblità di tornare indietro, e l’unico modo per farlo è caricare il salvataggio precedente.

Nemmeno i combattimenti sono così esaltanti, e le uniche scelte che hai sono 2, ovvero decidere se finire il tuo avversario brutalmente o da reale quale Beowulf è, anche se alcuni dei nemici posso essere sconfitti solamente con uno di questi 2 mezzi, e ciò limita il divertimento secondo me…

Hai anche il tuo esercito personale, ma questo è più che altro figurativo e non serve a molto, solamente per far fare alcune azioni ai tuoi soldati che tu non puoi fare, come aprire una porta o spostare un masso davanti ad una caverna, quindi praticamente tutto il resto del lavoro tocca a te!

Pubblicazione: Ubisoft
Sviluppo: Ubisoft
Piattaforma: Pc, Xbox 360, PlayStation 3
Uscita: 2008
Genere: Azione