recensione X Men - Le Origini - WOLVERINE

X Men – Le Origini – WOLVERINE

…ebbene si, il nostro “affettatutto” Wolverine torna sulle console, ispirato dal film che presto uscirà nelle nostre sale cinematografiche “X-Men Le Origini: Wolverine”…! Nel gioco infatti ti troverai a rivivere l’oscuro passato di Wolverine, nella base situata dentro la foresta delle sue origini.

Da quel poco che abbiamo potuto vedere, il gioco promette davvero bene, soprattutto visti i cambiamenti nello stile di combattimento, che comprende un vorticoso avvicendamento di prese, sventramenti e “palleggi” aerei del nemico, e in più non solo hai la possibilità di utilizzare i micidiali artigli in adamantio, ma avrai dalla tua parte anche la possibilità di avere un personaggio dotato di sensi animaleschi, ideali negli scontri al buio e utili per individuare gli eventuali punti deboli dei nemici.

Il sistema di combattimento premette la possibilità di eseguire attacchi molto complessi, visto che man mano che usi il personaggio, quest’ultimo ti mostrerà combattimenti sempre più spettacolari, fino a liberare al massimo la propria furia. Wolverine anche questa volta avrà la possibilità di rigenerarsi, ma in più si potrà vedere “finalmente” quello straordinario indoscheletro in adamantio nelle ferite più profonde.

In conclusione sarà bello rivivere il passato di Wolverine, in questo gioco che potrebbere essere benissimo definito come un affettatutto, adattato alla perfezione al personaggio di Wolverine…

Casa produttrice – ACTIVISION
Sviluppatore – RAVEN STUDIOS
Piattaforma: Playstation 3, Xbox 360
N° Giocatori – 1
Uscita Aprile 2009